eBook Kobe Bryant Ý Ý The Mamba mentality Il mio basket MOBI Ì The Mamba

Vent’anni di carriera nella stessa suadra i Los Angeles Lakers cinue titoli NBA due ori olimpici un’infinità di record personali Kobe Bryant ha letteralmente rivoluzionato la pallacanestro prima di ritirarsi nel 2016 scrivendo una toccante lettera d’addio al basket che è diventata un cortometraggio animato premio Oscar nel 2018 In uesto libro illustrato Kobe autosoprannominatosi “Black Mamba” dal nome di uno dei serpenti più letali e rapidi in natura racconta il suo modo di intendere il basket le sfide sempre più dure lanciate a se stesso e ai compagni in ogni allenamento i riti per trovare la carica o la concentrazione tutti i retroscena della preparazione ai match e i motivi per cui semplicemente per lui perdere non è mai stata un’opzione E ancora la volontà di superare il dolore e rinascere ogni volta più forte dopo i tanti infortuni patiti in carriera i suoi maestri lo studio maniacale degli avversari – da Michael Jordan a LeBron James – per carpire loro ogni segreto possibile e migliorare migliorare ancora e ancora fino all’ultimo minuto dell’ultima partita disputata The Mamba Mentality impreziosito dalle fotografie di Andrew D Bernstein fotografo ufficiale dei Lakers che ha seguito Kobe fin dai suoi primi passi allo Staples Center è un viaggio per parole e immagini nella mente di un artista tra i più geniali e vincenti della storia dello sportVent’anni di carriera nella stessa suadra i Los Angeles Lakers cinue titoli NBA due ori olimpici un’infinità di record personali Kobe Bryant ha letteralmente rivoluzionato la pallacanestro prima di ritirarsi nel 2016 scrivendo una toccante lettera d’addio al basket che è diventata un cortometraggio animato premio Oscar nel 2018 In uesto libro illustrato Kobe autosoprannominatosi “Black Mamba” dal nome di uno dei serpenti più letali e rapidi in natura racconta il suo modo di intendere il basket le sfide sempre più dure lanciate a se stesso e ai compagni in ogni allenamento i riti per trovare la carica o la concentrazione tutti i retroscena della preparazione ai match e i motivi per cui semplicemente per lui perdere non è mai stata un’opzione E ancora la volontà di superare il dolore e rinascere ogni volta più forte dopo i tanti infortuni patiti in carriera i suoi maestri lo studio maniacale degli avversari – da Michael Jordan a LeBron James – per carpire loro ogni segreto possibile e migliorare migliorare ancora e ancora fino all’ultimo minuto dell’ultima partita disputata The Mamba Mentality impreziosito dalle fotografie di Andrew D Bernstein fotografo ufficiale dei Lakers che ha seguito Kobe fin dai suoi primi passi allo Staples Center è un viaggio per parole e immagini nella mente di un artista tra i più geniali e vincenti della storia dello sportVent’anni di carriera nella stessa suadra i Los Angeles Lakers cinue titoli NBA due ori olimpici un’infinità di record personali Kobe Bryant ha letteralmente rivoluzionato la pallacanestro prima di ritirarsi nel 2016 scrivendo una toccante lettera d’addio al basket che è diventata un cortometraggio animato premio Oscar nel 2018 In uesto libro illustrato Kobe autosoprannominatosi “Black Mamba” dal nome di uno dei serpenti più letali e rapidi in natura racconta il suo modo di intendere il basket le sfide sempre più dure lanciate a se stesso e ai compagni in ogni allenamento i riti per trovare la carica o la concentrazione tutti i retroscena della preparazione ai match e i motivi per cui semplicemente per lui perdere non è mai stata un’opzione E ancora la volontà di superare il dolore e rinascere ogni volta più forte dopo i tanti infortuni patiti in carriera i suoi maestri lo studio maniacale degli avversari – da Michael Jordan a LeBron James – per carpire loro ogni segreto possibile e migliorare migliorare ancora e ancora fino all’ultimo minuto dell’ultima partita disputata The Mamba Mentality impreziosito dalle fotografie di Andrew D Bernstein fotografo ufficiale dei Lakers che ha seguito Kobe fin dai suoi primi passi allo Staples Center è un viaggio per parole e immagini nella mente di un artista tra i più geniali e vincenti della storia dello sport